Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘adci’

Che vi devo dire, sono orgoglioso di ‘sta cosa.

Se volete ridimensionare il mio geek-ego, fatelo. Ma, prima, leggetevi l’intervista a Massimo Guastini e a me su iMagazine.

Read Full Post »

Sapete cosa sono le “emozioni miste”? Ve lo spiego con una battuta – la moglie al marito: “caro, tra i tuoi amici, sei quello che ce l’ha più grosso”. Virilmente orgoglioso, umilmente cornuto? Emozioni miste, appunto.

Questo è quanto ho provato ieri partecipando al Digital Experience Festival. Ho avuto il privilegio di incontrare professionisti di prim’ordine, tra cui i miei co-relatori. Soprattutto, Diego Calzà, CEO di eTour, che ha parlato di “Il marketing della partecipazione e le relazioni di fiducia”, argomento cruciale anche per Geek Advertising. Dopo il mio intervento, tra di noi si è creato un dibattito in perfetta sincronicità, che ha lasciato in disparte, in qualità di divertito spettatore, il pur bravo Marco Volante, di ADICONSUM. L’argomento della creatività partecipata, o crowdsourced, è sicuramente importante e cruciale, per quanto ancora poco sentito nelle grosse agenzie. Questo perchè spesso le agenzie – e i clienti – hanno un atteggiamento “chiuso” nei confronti delle persone, e preferiscono considerarsi gli unici detentori del verbo creativo. I clienti, dal canto loro, preferiscono credere a delle simulazioni (i focus group) invece che ascoltare le persone vere, e apprendere i reali comportamenti dei loro potenziali clienti. Attenzione, però: dall’altro lato, i professionisti partecipati non sono poi veri professionisti, ma spesso dilettanti allo sbaraglio e, nel peggiore dei casi, dei semplici “amici/parenti di”.

La soluzione? Mi son permesso una copywriterata: una oligarchia partecipata. Ovvero, apertura alle persone reali, da parte dei professionisti veri e solidi, che non si sono improvvisati creativi; ma hanno la formazione, cultura, esperienza necessaria per utilizzare al meglio la base di realtà fornita con il metodo partecipativo.

Questo per l’emozione positiva.

E la negativa?

Beh, per cominciare, l’organizzazione ha sbagliato il panel in cui inserirmi (avevo preparato una presentazione per un panel e ho dovuto abbozzare improvvisando… per fortuna amo il jazz), e il mediatore era più interessato a farsi intervistare assieme alla vetero-celebrity di turno (il mitico ma ormai d’antan carlo mr fantasy massarini) che a moderare il panel dei relatori. E il pubblico, alla fine, ce lo siamo moderato noi. Conferencing partecipato?

Un po’ di foto della mattinata le trovate qui.

Read Full Post »

Se domani volete venire qui a tirarmi verdure di ogni tipo, poi ce le mangiamo in crudité.

Read Full Post »

Geek of the world, vi annuncio la nascita del nuovo blog del Consiglio direttivo dell’ADCIBocciofila Brancaleone.

Eccone la presentazione del presidente, Massimo Guastini:

“E’ uno strumento di comunicazione provvisorio, colma un vuoto attuale, visto che il Club aveva rinunciato ad avere un blog, malgrado il precedente avesse ottenuto ottimi risultati. Il nome è dichiaratamente scherzoso, senza alcun desiderio di fare polemica.

“Bocciofila” e “armata Brancaleone” sono due termini con cui questo Consiglio è stato salutato da una minoranza. E desidero che anche la minoranza “leggermente prevenuta” rappresenti per noi un costante punto di riferimento. Non perché io pretenda di piacere a tutti, ma sono convinto che tutte le opinioni vanno rispettate e ascoltate, persino quelle poco generose. Ascoltare solo i consensi impigrisce. Voglio però rassicurare anche i soci meno portati all’ironia su un aspetto fondamentale. Le reali intenzioni di questo Consiglio non sono espresse dal nome scelto per la testata, ma da quanto scritto nella tagline: si può fare sul serio anche senza prendersi troppo sul serio.

La Bocciofila Brancaleone vi aspetta per consigli, e critiche. Modereremo pettegolezzi e frecciate anonime che non aggiungono nulla al dibattito. Non vogliamo essere il clone di Bad Avenue.”

Read Full Post »

Cosa ci fa un geek all’ADCI? E’ in ottima compagnia, se fa parte del nuovo consiglio direttivo del presidente appena eletto, Massimo Guastini.

E’ stata una giornata epocale, ieri. Contro tutti i pronostici, la squadra di Massimo, di cui mi onoro di far parte, si è aggiudicata il 90% dei voti.

Ora si tratta di rimettere a posto uno scassatissimo ADCI, che vogliamo – e, faremo di tutto per renderlo evidente, sappiamo – riportare agli antichi fasti, proprio aprendolo al mirabile mondo nuovo. Ad un invito così, il geek che “dentro il cor mi rugge” ha risposto subito all’appello. Uno dei punti del programma, infatti, è proprio quello di “renderlo di nuovo rilevante, aprendolo a ciò che oggi è rilevante”.

Non vi dico di più, proprio perchè non deve essere la persona a parlare: devono esere le idee a emergere con la loro forza virale.

In ogni caso, qui e qui trovate due gustosi racconti della giornata.

Certo, va detto. Qualc(uno) non era contento: avrebbe di sicuro preferito la casta dei baroni locali. “Bah, siete un’Armata Brancaleone”, ha sferzato… vero: uno dei maggiori successi nella storia della creatività (cinematografica) italiana.

Stay tuned. Tomorrow begins today.

Read Full Post »

« Newer Posts