Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘augmented reality’

Mike Clare ha elaborato la ricetta per i perfetti biscotti in realtà aumentata. Mi piacerebbe parlarne con qualche product manager di aziende food: sarebbe interessante usare il cibo come interfaccia. Mi fermo qui. I sociologi della comunicazione si scatenino pure. 😉

Read Full Post »

Con un ritardo imbarazzante, vi segnalo una webapp in realtà aumentata del servizio postale US.

Guardatevi il video, e pensate a come sta cambiando la pubblicità grazie alla tecnologia: da comunicazione, a interazione. Non solo comunicare dei valori di marca, ma offrire un servizio per far interagire la marca con la persona, basandosi sui comportamenti reali delle persone. E poi, questa è pure in realtà aumentata… 😉

Read Full Post »

Adesso che è ufficiale posso scriverlo: Geek Advertising sarà all’edizione 2010 di Frontiers of Interactions.

Il sopra-fotografato barbuto terrà uno dei 4 workshop che animeranno la giornata del 3 giugno, nella magnifica cornice della conferenza, all’Acquario Romano. Il tema? Geek Advertising, naturalmente – con un focus sulla realtà aumentata.

Fra l’altro, ai partecipanti verranno distribuiti pomodori e uova marce in augmented reality. Vi aspetto numerosi a tirarmele 😉

Read Full Post »

Lo ammetto, ci sono ricascato. Avevo promesso a me stresso una moratoria sulla Realtà Aumentata perché a parlarne troppo e male la si inflazione – perché a far vedere esempi banali, giochini, la si ammazza, si fa passare una percezione di oggetto più che Geek, “novelty”.
Faccio una eccezione per questo filmato. Se questo è il futuro che si prospetta, sono interessato (e un po’ spaventato).

Prendiamolo come un esempio delle cose che saranno possibili ma che faremmo meglio a non fare, per non farci linciare dalla gente 😉

Consiglio la visione di tutto il sito di questo signore, mi sembra un tizio intelligente.

Read Full Post »

Avevo promesso di non parlare di realtà aumentata per un po’.

Ma questa è davvero grande. Letteralmente.

La giapponese Qosmo e i Teradadesign Architects, a Tokio, hanno ricoperto l’intera facciata di un palazzo con un gigantesco AR code, riuscendo così a mostrare informazioni commerciali e il canale twitter corporate, ovviamente da una redazione dentro il palazzo.

Ma, vi assicuro, è meglio vederlo che descriverlo:

Read Full Post »

Le potenzialità geek del mobile non sono ristrette esclusivamente alla Realtà Aumentata in versione giochetto, anzi, ci sono tutta una serie di altre bellissime cose che si possono fare per usare il cellulare evoluto a supporto del marketing, attraverso l’engagement e il servizio.

Come sempre, quando si muovono, bisogna tener d’occhio i giganti di Google, che hanno appena lanciato “Google Goggles”, un prodotto per i cellulari con Android.

In sostanza, si tratta di una applicazione comparabile a quella di kooaba o di Amazon in un qualche modo.

Scattando una foto di qualcosa dal cellulare, l’intelligente telefono attinge alla mostruosa intelligenza di Google, riconosce l’immagine, identifica la tua posizione, ti da’ informazioni sul prodotto fotografato, ti indica dov’è il ristorante più vicino riconoscendo dove sei e dandotene  una recensione… ancora una volta, ci stiamo pesantemente muovendo verso un mondo dove la comunicazione ed il servizio sono molto più strettamente sposati di quanto succedesse un tempo…

Qui trovate i video di presentazione di questa beta e qui sotto una prova indipendente sul campo.

PS: sarà interessante vedere come funzionerà sul campo, specialmente quando sarà messo sulla nuova versione del googlephone, quella prodotta direttamente da Google, non da Motorola o altri…di cui si dice già molto bene.

Read Full Post »

Come avrete notato (o no) avevamo dichiarato una sorta di moratoria della Realtà Aumentata su questo blog.

AR bellissima, in crescita in sperimentazione… ma a rischio di essere uccisa da un buzz eccessivo e prematuro.

Torno a parlare di AR perché ho visto un paio di applicazioni interessanti: non il solito “buzz generation” ma robe che servono, che usano la Realtà Aumentata per farci delle cose concrete.

E’ l’app di IKEA – molto semplicemente permette di vedere, inquadrando un angolo della casa, come ci starebbe uno dei loro mobili svedesi… qui un bell’articolo che spiega bene la faccenda.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »