Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘foursquare’

Dopo il live twitting a cuore aperto, ecco un altra allegra violazione social del nostro corpo come confine privato: il profilattico con un QR code per fare check in prima di fare sesso. Sterile provocazione, idea geniale, ottimo spunto eseguito con superficialità?

Non fatevi condizionare dal titolo di questo post (non è detto che esattamente sia la mia opinione), guardatevi il video e decidete:

 

Annunci

Read Full Post »

Attività di comunicazione prettamente “made in Italy” (nel senso che Pringles, parte di una grande multinazionale, questa cosa non l’ha importata/adattata ma è stata inventata qui).
E si inizia a vedere qualche azienda, di quelle serie e poco “geek”, che sperimenta seriamente con quelle robe strane come Foursquare.
Nello specifico di Pringles, si tratta di un’attività a supporto di un’azione sul territorio, di “engagement”; un tour che vede lo snack sponsorizzare una serie di aperitivi in una serie di locali in varie città italiane (ed europee, btw).
Su Foursquare, al di là di seguire questo tour, l’operazione è improntata a presentare quelli che sono alcuni tra i posti più alla moda per prendere l’aperitivo in una serie di città. Così, anche se si è foresti si sa dove bere bene e con la gente giusta ;-).
L’indirizzo è questo: https://it.foursquare.com/pringles_ita
Per completezza, vi passo anche la versione ufficiale: L’idea è quella di rendere questa pagina un oggetto vivo e aperto, seguendola e suggerendo un posto da non perdere (una piazza, un locale, un evento) usando su Twitter l’hashtag #pringles4sq e @pringles_ita con l’intento di raccogliere e mettere a disposizione degli utenti i luoghi del divertimento delle principali città italiane. 
Un po’ di link per esplorare l’operazione:

Read Full Post »

Quanto mi piace la eterogenesi dei fini. Ah, non avete studiato Giambattista Vico? Vabbé, riformulo. Quanto mi piace l’ibridazione di reale e digitale.

Chi se lo sarebbe mai aspettato, che like e dislike avrebbero travalicato i confini di Facebook e sarebbero diventati un fenomeno culturale?

Io un po’ ci speravo… perchè è così che funziona.

Pensate a Foursquare: fare check-in “fa figo”. Dove si fa check-in? In hotel, in aeroporto, al ristorante, insomma, in situazione “fighe”. Ecco che allora il check-in è espressione di una cultura materiale, di un modo d’essere, di un comportamento umano che – grazie alla potenza di un’idea – può diventare più ampio del suo luogo di nascita. Con Foursquare (e, più oltre, GetGlue), il check-in diventa realtà ibrida, reale e digitale. Diventa advergame, diventa fenomeno social.

Ecco che allora non può non piacere al creativo geek che like e dislike siano diventati timbri nel mondo reale. Che tutto questo sia solo l’inizio di nuove campagne ambient in realtà mista.

Read Full Post »

Da wikipedia: “Il proximity marketing (o marketing di prossimità) è una tecnica di marketing che opera in un determinato territorio sfruttando tecnologie di comunicazione di tipo visuale e mobile per promuovere la vendita di prodotti e servizi. Questa tecnica di marketing non agisce su un target di utenti ben definito, ma sulle persone che si trovano in una determinata area e siano vicine a un dispositivo atto a instaurare una comunicazione. In pratica una versione moderna della distribuzione di volantini che possono diventare, interattivi tramite gli apparati di Proximity Marketing più evoluti. La sua diffusione abbraccia diverse metodologie e modelli di applicazioni e tecnologie (Rfid, Nfc, audio di prossimità, motion capture, eye tracking, …)”.

Geekadvertising è convinta da sempre che la proximity adv sia fertile sia in termini di business sia creativi. E’ un magnifico modo di interagire con le persone mentre sono persone, nel mondo, in giro; e non un target, in poltrona: come dicono gli americani, un sitting duck, un bersaglio facile.

Se spulciate i vari Cannes, Clio, Epica, etc., vedrete numerosi esempi ricollegabili alla logica proximity. Soprattutto ora che il proximity si è fuso con il cloud computing, che traduco come digitale ubiquito. Avete presente Foursquare?

Ecco, da un po’ è arrivato in Italia pure Google Places. E quando a investirci è big G (dimenticavo… pure Facebook con Places), i neuroni dovrebbero drizzarsi. Capito, cari creativi geek?

Read Full Post »

Un’altra promo molto “classica” su Foursquare.
La catena di ristoranti Chili’s Grill & Bar offre ai propri clienti chips&salsa gratis… se hanno fatto il checkin su Foursquare.
Ovviamente si spera anche nella viralizzazione, ad esempio su Twitter.

Read Full Post »

Ci sono cascato e questi accidenti di socialcosi mi hanno fatto spendere dei soldi in un negozio dove altrimenti non ne avrei spesi.
Una breve, piccola storia: passo davanti a Coin in 5 giornate. Ricordandomi di aver letto da qualche parte che Coin era stato tra i primi in Italia a fare una promozione usando Foursquare, apro l’applicazione e faccio il check-in lì.
Immediatamente appare un messaggio, quelli che credo si chiamino “consigli”: che mi avvisa che da Coin, proprio lì, c’era uno spazio Eataly, con tutte le delikatessen del caso. Accidenti, stavo proprio cercando un formato particolare di pasta introvabile nei negozi normali fuori dalla Liguria ( i brichetti, per il minestrone) ed ero senza the buono…
Finita la riunione mi sono infilato dentro a Coin.. ma non prima di aver dato un’occhiata a Twitter (mentre aspetta che il semaforo pedonale diventi verde, uno deve pur fare qualcosa per far passare il tempo, no?) e scopro che Coin mi ha contattato:
ovviamente rispondo:
E Coin, cortesemente mi risponde:
Si, d’accordo, niente di che. Ma senza Foursquare quei soldi non li avrei dati a Coin ( e gliene darò ancora – per lo meno ad Eataly). E non è stato male avere una conversazione con un grande magazzino… 😉  (e adesso bloggo, facendo amplificazione mediatica…)
PS: ma perchè gli orari dei tweet di Coin sono così orrendamente sballati??

Read Full Post »

Roberto mi ha battuto sul tempo. Quindi lo linko. A Milano si iniziano a notare i primi (vedi foto) esempi di proximity marketing geolocalizzato. Su Foursquare. Speriamo non sia solo un giochino, ma un inizio.

Read Full Post »