Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pubblicità’

Prendo spunto da questa segnalazione del fellow geek Roberto, per togliermi il cappello di fronte a un grande esempio di campagna stampa aumentata. O CinePrint, come recita l’intestazione del video.Nessun pensiero strategico, se non quello di posizionare la nuova Lexus come “WOW” (Stunning, appunto). E un co-marketing con l’edizione iPad di Sports illustrated (su cui è presente il video con cui aumentare la pagina stampa).
Anzi, questa interazione tra magazine cartaceo e digitale, forse, è proprio la vera innovazione geniale.
Insomma, ecco il video: tenetevi la mascella.

Read Full Post »

Molto bella, anche se andrebbe vista dal vivo per giudicare 🙂
Empreinte, produttore francese di lingerie, per l’apertura del flagship store a Parigi ha realizzato una vetrina davvero particolare – un ologramma notturno, una modella che appare e scompare… molto geek advertising.
Peccato che l’azienda abbia il sito under construction… (ma ancora esistono, ‘ste cose?)

Read Full Post »

Bella pensata strategica.

Prodotto da promuovere: un mezzo da trasposto commerciale, un furgone, di Opel. Da pubblicizzare online con un banner.
Il pensiero: l’essenza del furgone è spostare cose. L’idea digitale: il banner che ti permette di mandare fino a 2Gb ad un amico. Non su ruote ma via web. E del resto Internet non era l’autostrada informatica? Un bel pensiero da planner, dai 😉
Il video la spiega bene. Magari qualche dubbio sul target ce l’avrei, ma l’idea è molto interessante ed è un ottimo esempio di evoluzione dall’essenza del prodotto alla comunicazione.
Una pubblicità che – anche dato il target molto concreto, BTB, è basata su concetti di marketing e non di immagine fine a se’ stessa.

Read Full Post »

ITV è la principale emittente televisiva commerciale nel Regno Unito.
Per competere anche online con la BBC (che ha il suo servizio di streaming, iPlayer), ITV ha lanciato il suo ITV Player, una web TV, un servizio per vedere in VOD / streaming i programmi.*
Il servizio di streaming è commercialmente basato sulla pubblicità, rifilata agli spettatori… a meno che…
la nuova strategia è questa: si può vincere l’esenzione dallo spot se si risponde correttamente ad una domanda.
Ovviamente relativa alla marca di cui siamo esentati dalla visione dello spot.
In sostanza, se dimostriamo di saperla già, ci viene risparmiata la lezioncina.
Mi sa che, tutto sommato, preferisco beccarmi lo spot 😉
Per approfondimenti:
* con tutta una serie di limitazioni, la cui discussione esula da questo post. Se volete guardate cosa ne dice Wikipedia, secondo me per questioni di diritti i contenuti non sono visibili dall’Italia, così come per la BBC.

Read Full Post »

Dopo il post sull’animazione fatta coi Post-it, mi sembra giusto postare quella che è presentata come la più grande animazione in stop-motion mai realizzata. Dal vivo.
Hanno usato un’intera spiaggia. Think Big.
Peccato che Nokia abbia ben altri problemi, che non la comunicazione.
Il link (tenue?) tra il filmato e il prodotto è che il tutto è stato filmato con un cellulare Nokia (N8).

Un lavoraccio, btw: 16 ore di shooting per realizzare 20 secondi di filmato… e il tempo totale speso sulla spiaggia è stato di circa 5 giorni per la realizzazione del filmato (che non è stato “filmato”, si è trattato di un numero elevatissimo di foto, montate in sequenza, trattandosi di un film di animazione….)

Comunque godetevi questo filmato – vi allego sia lo spot che il making of. Big.

Ma anche Small: visto che Nokia ha anche realizzato il più piccolo filmato in stop-motion del mondo. Dot. Allego anche quello, crepi l’avarizia.

Read Full Post »

E ora, un post prandiale, dedicato all’advertising.
Dove si vede un robot frustrato, un paio di laser e un hamburger…
Il concetto, un po’ criptico, è che questo è un panino fatto a mano, non a macchina…
If machines can’t eat it, machines shouldn’t make it. Introducing the new Hand-Breaded Chicken Fillet Sandwich at Carl’s Jr.
In omaggio, accludo anche il “Come l’hanno fatto”.
Enjoy.

Read Full Post »

 

Singolare operazione di Ballantine’s – un tatuatore e un tatuaggio con un QR Code. Il primo tatuaggio animato, in realtà aumentata. Sicuramente molto geek.
Al di là della trovata creativa, il progetto è parte di un’operazione più ampia,  di partecipazione al mondo di creativi che hanno cose da dire.
Centrato sulla pagina Facebook di Ballantine’s.
Il prossimo appuntamento è oggi alle 15.00: 45 R.P.M. un graffiti artist, interagirà in stream con il pubblico dalla pagina FB.

Qui sotto il video del tatuaggio.

Read Full Post »

Older Posts »