Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘trent reznor’

Godetevi il trailer del film più geek di quest’autunno. Regia di David Fincher, argomento social network, musiche di Trent *geek musician* Reznor. Non male le premesse.

Read Full Post »

Mi riallaccio all’ultimo post di Roberto (questo non è un blog: è un tavolo da ping pong…) per sottoporvi altri due esempi di come gli strumenti tecnologici che usiamo (qualcuno che conosco direbbe “le interfacce”) stiano cambiando il volto del marketing e della comunicazione. 

Se i Coldplay hanno messo un piede nella porta, ovviamente, i NIN non sono stati a guardare: non solo su appstore trovate tap tap revenge NIN edition, ma hanno pure sviluppato NIN: access, un’applicazione che ha fatto parlare di sé non solo per essere un ulteriore passo avanti nella visione geek  che Trent Reznor ha del marketing musicale e che gli ha valso la vittoria di un Webby Award come “Artist of the Year”. L’applicazione, infatti, è stata oggetto di un contendere tra Reznor e la Apple, che inizialmente ne ha rifiutato l’aggiornamento a motivo di oscenità (la canzone “The downward Spiral”) presente nell’applicazione; ma che poi ha ritrattato, di fronte all’osservazione di Reznor che la canzone è comunque in vendita su iTunes.

Il secondo esempio che vi sottopongo è il primo – e italianissimo – fumetto interattivo in vendita sull’appstore dell’iPhone/iPod Touch. Si chiama A Separate World, ed è un magnifico mash-up tra un fumetto e un animatic. Un fumetto più immersivo, con audio, musica, effetti sonori ed effetti digitali per le transizioni tra una vignetta e l’altra, e per sottolineare i disegni. 

La cosa che mi sfrizzola il velopendulo, in entrambi i casi, è la quantità di contenuti e di possibilità di interazione che una sola interfaccia come uno schermo multi-touch portatile può offrire. E come abbia impresso una decisa virata “geek” al marketing (musicale) e alla comunicazione (illustrata).

Certo, poi bisognerebbe capire come avere il tempo per usarle tutte, queste interazioni…

 

Read Full Post »